Area Compagnie
Username 
Password 
 Ricorda login     
Il portale
 » Home Page
 » Le compagnie
 » Registrati
 » Le rassegne
 » Elenco Autori
 » Archivio copioni
Registrati
Storia
 » La Storia
 » Il Teatro
 » T. Latino
 » T. Medievale
 » T. Contemporaneo
Link amici
 » Google
 » Libero
 » Novità di paese
 » Matrimonio nel Salento
Salento Giallo Rosso
Ghefiura
» Scheda   » Curriculum Teatrale   » Il Gruppo  
  » Photogallery   » Prossimamente a ...   » Fan's Club
Compagnia Teatrale
Ghefiura
Squinzano (LE)

Ultimo spettacolo:
10/03/06 - Lecce
Lu Marchesinu
Teatro Antoniano
67
23
33
10
Alcune delle nostre foto

Foto di scena
Cavalleria Rusticana

Foto di scena
Via Crucis 2005

Foto di scena
Lu marchesinu
La nostra storia

Il nostro gruppo nasce circa 5 anni fa a Squinzano con il nome "Li Fumuli" (vocabolo tipicamente salentino, che indica le erbe secche che trasportate dal vento si raggruppano e rotolano).

Inizialmente era un gruppo eterogeneo sia per età, per provenienza, che per intenti. Molti di noi erano reduci entusiasti di un laboratorio teatrale guidato dal Prof. Francesco Piccolo, regista della nota compagnia "La Busacca" di Tricase. A conclusione del laboratorio fu portato in scena "il Gesù di Narareth" di Zeffirelli.

Da lì è continuata la passione, che già molti di noi avevano, per il teatro, quello non improvvisato, quello che trasmette valori e dà emozioni.

Pur essendo sempre consapevoli del nostro dilettantismo e dei nostri limiti, con molta umiltà cerchiamo di scegliere copioni stimolanti, privi di volgarità, e che coinvolgano in modo diretto il pubblico.
Ci piace molto il teatro di E. De Filippo, del quale abbiamo portato in scena varie opere, perchè ci appare il più vero, cioè tragicomico come in realtà è la vita.

Attualmente il nostro gruppo è più omogeneo, non solo per età, mediamente giovanile, ma anche per gli obiettivi che si prefigge di raggiungere. Lavorare cioè in un ambiente sereno e goliardico, dove però si denota l'impegno della memorizzazione del copione, lo studio della geometria delle scene, la cura dei dettagli e soprattutto della scelta delle opere.

Cerchiamo di non lasciare nulla al caso, ma di realizzare nel modo migliore la rappresentazione scenica nel rispetto del pubblico che ci segue.

Il cammino fatto in questi anni ci ha portato a scegliere un nuovo nome nel quale meglio ci identifichiamo: Ghèfiura (dal greco: ponte).

Il passaggio che vogliamo sottolineare con questo nuovo nome non è limitato alla scelta maggiore di copioni in lingua più che in vernacolo, lingua tradizionale di cui andiamo fieri e di cui vogliamo valorizzarne la tipicità e la bellezza, ma si estende ad uno sviluppo personale, ad un modo nuovo di fare teatro che non sia mai pura esibizione, ma anche trasmissione di sentimenti e crescita orizzontale. Noi non crediamo nella risata scaturita dalla battuta volgare, dalla ridicolarizzazione di un difetto fisico , come ad esempio la balbuzie (presente spesso nei copioni salentini), o dalla parola italiana storpiata.
Vorremmo che si superasse questo luogo comune della persona salentina che non sa usare correttamente la lingua italana, perchè vogliamo rivolgerci anche ad un pubblico giovanile, che rappresenta ormai una realtà colta, istruita, ma che non disdegna nello stesso tempo di valorizzare e portare in scena con  rispetto la nostra vecchia realtà contadina, quella dei nostri nonni.

Ci piace anche variare registro, e quindi variare gli autori, per questo siamo passati da Del Savio a De Filippo, da Verga a Pirandello e a Dario Fo.

Ci impegneremo per fare sempre del nostro meglio, coinvolgendo e divertendo il pubblico che avrà il piacere di seguirci.

Lavori in corso ...
Ora stiamo lavorando su un copione abbastanza impegnativo di Aldo De Benedetti: "L'Armadietto cinese".

E' una commedia moderna, intrigante, ricca di situazioni comiche che creano suspance nello spettatore. Cercheremo di realizzarla per giugno, durante la rassegna squinzanese "Le notti di San Giuanni" a Villa Cleopazzo.
Prossimi Spettacoli
20/mar - san cesario di...
  centro polivalente
la maddalena
Photogallery
Ananke Compagnia tea
Mozzicasanti Teatro solati
Scopri il copione
Il nostro gioco: Scopri il copione
Da quale copione abbiano preso queste batture?
A - Ecco, mi ricordo che a cinque anni ero ancora bambino... e che andavo per i sei... Oh! no! senti... piantiamola... mi sento terribilmente stupido... E’ un’ora che mi stai prendendo in giro... Prima mia moglie, poi tuo marito... Pover’uomo, se anche Iui ha dovuto sopportare tante manfrine...
B - No caro, con lui é stata tutt’altra cosa... lui ha ceduto subito.
A - Come lui ha ceduto subito?
Risposta: 3 - 5 - 1 - 5 - 7 - 3 - 7
Vocaboli Salentini
I vocaboli salentini
apiariu
alveare
Previsioni meteo
» Lecce
» Brindisi
» Bari
» Foggia
» Taranto
BLOO.it Egregio Directory
Pagine Viste Oggi:128    Pagine Totali:2406060