Area Compagnie
Username 
Password 
 Ricorda login     
Il portale
 » Home Page
 » Le compagnie
 » Registrati
 » Le rassegne
 » Elenco Autori
 » Archivio copioni
Registrati
Storia
 » La Storia
 » Il Teatro
 » T. Latino
 » T. Medievale
 » T. Contemporaneo
Link amici
 » FITA
 » Frisella.it
 » Libero
 » Matrimonio nel Salento
Salento Giallo Rosso
TeatroTerra Messapia
» Scheda   » Curriculum Teatrale   » Il Gruppo  
  » Photogallery   » Prossimamente a ...   » Fan's Club
Associazione Culturale
TeatroTerra Messapia
Ugento (Le)

Ultimo spettacolo:
14/05/06 - Ugento
A Furtuna/Filippu e Panaru
Auditorium ”Don Bosco”
21
15
77
3
Alcune delle nostre foto

Foto di scena
La fortuna con la effe maiuscola

Foto di scena
La fortuna con la effe maiuscola

Foto di scena
Picasso ha dormito qui
La nostra storia


        CURRICULUM



Nome:
TEATROTERRA MESSAPIA

Sede: via Rovigo, 25 – 73059 Ugento

Recapiti: 3202747612

Web mail: teatroterramessapia@email.it

Bloog:  http://www.myspace.com/teatroterramessapia
Statuto: novembre 2005

Nascita Compagnia ottobre 2001

Attori:

Patrizia Ponzetta (presidente) ,

Alessandro Santantonio (vicepresidente),

Francesca Muscella (segretaria),

Nicola Torricella (regista) ,

Ferdinando Catino,
Pasquina Coletta ,
Annamaria Rodigliano,

Tommaso Macagnino,

Mariaelena Spennato,

Fabio Rosafio,

Ilaria Greco,

Lucia Cazzato,

Caterina De Benedetto,

Mangia Mauro,

Mino Macagnino.
Scenografie a cura di.

Rosanna Coletta.


Breve Storia

 

L'Associazione Culturale e di Volontariato oggi conosciuta come TeatroTerra Messapia assume  la configurazione attuale  nel 2005 ma è presente nel territorio salentino con la sua attività di diffusione e valorizzazione della cultura teatrale e del Teatro d'Autore  già dal 2001 con il nome di “Messapia" .

Le attività svolte in questi sette anni sono state numerose.

La Compagnia ha portato in scena lavori  di  grandi autori teatrali,  si ricordano tra tutti :

 “Picasso ha dormito qui!"(2009) di Robin Hawdon, “Quaranta …ma non li dimostra!"(2007) commedia di Titina e Peppino De Filippo, “La Lettera di mammà"(2003), “Miseria Bella" (2004), “Quale Onore!" (2004-8), “Cupido scherza …e spazza! (2002-2008)" e “Il ramoscello d'ulivo" (2004) di Peppino De Filippo ,   La Fortuna con la effe maiuscola" (2006) di Eduardo De Filippo,   “O di uno o di nessuno" (2007), “Liolà" (2004) , “La giara" (2002) e “La Patente" (2002)  di Luigi Pirandello ,  “Sarto per signora" (2005) di Georges  Feydeau, , “Tredici a Tavola" (2005) di  Sauvajon ,  “A furtuna" (2006), “Filippu e panaru"(2006) e  “La pentola di Lucullo" (2008)  dell'autore salentino Raffaele Protopapa.

L'Associazione ha organizzato e partecipato a varie rassegne teatrali ( ha organizzato la rassegna teatrale per la Città di ugento per 4 anni, ha partecipato alla rassegna teatrale organizzata dal Comune di Ruffano nel 2007 e 2008, e a quella di Alliste nel 2009, ha partecipato alle rassegne estive dei comuni di Lecce, Castrignano dei Greci, Poggiardo, Patù,  Salve, Ortelle, Martano, Porto Cesareo, Castro, Miggiano, Ugento,) ha tenuto laboratori di teatro per bambini, ha partecipato all'organizzazione di manifestazioni- evento ("La notte della pizzaca e dei sapori in festa" e "Ugento in Festa"), ha collaborato con l' AIL nella vendita delle Uova di Pasqua 2008,  ha recitato presso  Comunità  e  centri di recupero, ha partecipato a manifestazioni di beneficenza, ha organizzato raccolte fondi e collaborato con alcune sezioni  FIDAS  nella realizzazione della giornata del donatore.


Aggiornato al 7 maggio 2009

Lavori in corso ...

L'Ass. Culturale di Volontariato TeatroTerra Messapia in collaborazione con il Comune di Ugento organizza un laboratorio espressivo teatrale per la stagione 2009/10.   
Per maggiori informazioni: 3202747612.

Prossimi Spettacoli
20/mar - san cesario di...
  centro polivalente
la maddalena
Photogallery
Compagnia deg Centro chiava
Teatroterra m Gruppo teatro
Scopri il copione
Il nostro gioco: Scopri il copione
Da quale copione abbiano preso queste batture?
A - Se io non ti ho detto infino a qui quello che io ti dirò, non è stato per non mi fidare di te, ma per iudicare, che le cose che l’uomo vuole non si sappino, sia bene non le dire, se non forzato. Pertanto, pensando io di potere avere bisogno della opera tua, ti voglio dire el tutto.
B - Io vi sono servitore: e servi non debbono mai domandare e padroni d’alcuna cosa, né cercare alcuno loro fatto, ma quando per loro medesimi le dicano, debbono servirgli con fede; e cosí ho fatto e sono per fare io.
A - Già lo so. Io credo che tu mi abbi sentito dire mille volte, ma e’ non importa che tu lo intenda mille una, come io avevo dieci anni quando da e mia tutori, sendo mio padre e mia madre morti, io fui mandato a Parigi, dove io sono stato venti anni. E perché in capo di dieci cominciorono, per la passata del re Carlo, le guerre in Italia, le quali ruinorono quella provincia, deliberai di vivermi a Parigi e non mi ripatriare mai, giudicando potere in quel luogo vivere piú sicuro che qui.
Risposta: 10
Vocaboli Salentini
I vocaboli salentini
ampa
vampa
Previsioni meteo
» Lecce
» Brindisi
» Bari
» Foggia
» Taranto
BLOO.it Egregio Directory
Pagine Viste Oggi:132    Pagine Totali:2393190