Area Compagnie
Username 
Password 
 Ricorda login     
Il portale
 » Home Page
 » Le compagnie
 » Registrati
 » Le rassegne
 » Elenco Autori
 » Archivio copioni
Registrati
Storia
 » La Storia
 » Il Teatro
 » T. Latino
 » T. Medievale
 » T. Contemporaneo
Link amici
 » FITA
 » Google
 » Frisella.it
 » Matrimonio nel Salento
Salento Giallo Rosso
Le rassegne segnalate dalle compagnie
1° rassegna Intercomunale dal 12 aprile al 18 maggio

1° rassegna Intercomunale:
Dal 12 aprile al 18 maggio, presso il Centro polifunzionale di Trepuzzi, alle ore 20,00, la Compagnia "La Busacca", nell'ambito di un percorso formativo predisposto per i partecipanti al Corso di Teatro voluto dai Comuni di Campi Salentina e di Trepuzzi, rappresenterà:
12/4/08 - Sarto per signora di G. Feydeau
16/4/08 - Taxi a due piazze di R. Cooney
25/4/08 - Pensaci Giacomino di L. Pirandello
10/5/08 - Chi è cchiu felice 'e me - di E. de Filippo
18/5/08 - L'importanza di chiamarsi Ernesto - di O.Wilde
L'iniziativa è stata realizzata dai due Comuni, dall'Unione dei Comuni del Nord Salento con la collaborazione delle Associazioni Galilei di trepuzzi e Le Meteore di Campi Salentina. Sponsor Gruppo Monticava di Campi Salentina

Prossimamente a Teatro
la maddalena
di alfredo cataldo
Data  20-mar   Sipario ore  20:00  
Città  san cesario di lecce
Presso  centro polivalente
Compagnia  piccoloteatromatinese
Segnalato da  compagnia teatrale nuovo teatro matinese
Prossimi Spettacoli
20/mar - san cesario di...
  centro polivalente
la maddalena
Photogallery
Melania candi Antoniano
Mozzicasanti Teatroterra m
Scopri il copione
Il nostro gioco: Scopri il copione
Da quale copione abbiano preso queste batture?
A - Se io non ti ho detto infino a qui quello che io ti dirò, non è stato per non mi fidare di te, ma per iudicare, che le cose che l’uomo vuole non si sappino, sia bene non le dire, se non forzato. Pertanto, pensando io di potere avere bisogno della opera tua, ti voglio dire el tutto.
B - Io vi sono servitore: e servi non debbono mai domandare e padroni d’alcuna cosa, né cercare alcuno loro fatto, ma quando per loro medesimi le dicano, debbono servirgli con fede; e cosí ho fatto e sono per fare io.
A - Già lo so. Io credo che tu mi abbi sentito dire mille volte, ma e’ non importa che tu lo intenda mille una, come io avevo dieci anni quando da e mia tutori, sendo mio padre e mia madre morti, io fui mandato a Parigi, dove io sono stato venti anni. E perché in capo di dieci cominciorono, per la passata del re Carlo, le guerre in Italia, le quali ruinorono quella provincia, deliberai di vivermi a Parigi e non mi ripatriare mai, giudicando potere in quel luogo vivere piú sicuro che qui.
Risposta: 10
Vocaboli Salentini
I vocaboli salentini
apiariu
alveare
Previsioni meteo
» Lecce
» Brindisi
» Bari
» Foggia
» Taranto
BLOO.it Egregio Directory
Pagine Viste Oggi:70    Pagine Totali:2342947